Guida - Problemi e soluzioni in Windows 10

Ultimo aggiornamento: ottobre 30, 2017
I problemi più comuni avuti da molte persone dopo l'aggiornamento a Windows 10 saranno esaminati in questa pagina, con link sulla sidebar di destra del Blog (in Home Page e nei Post), che aggiornerò man mano che arriveranno nuove segnalazioni, cercando di trovare nuove soluzioni.
Tips and Tricks: Tutto su Windows 10


Guida-Problemi-soluzioni-Windows-10
Versione 1709 (Fall Creators Update)







Aggiornamenti Importanti: [Soluzione] Non è possibile installare alcuni aggiornamenti, perché è già in corso l'installazione di altri aggiornamenti. Il riavvio del computer potrebbe essere di aiuto. Verranno eseguiti altri tentativi automaticamente. Riprova



Dalla Versione 1703



Se riscontrate problemi ad aggiornare il vostro dispositivo a Windows 10, in particolare, vedete comparirvi l'errore 0xc0000017, applicate le soluzioni descritte in questo post.




Molti utenti si sono lamentati di malfunzionamenti del Menu Start e delle Applicazioni;
se siete impossibilitati ad aprire o utilizzare correttamente menu e/o applicazioni, procedete nel modo seguente:

-Aprite Gestione attività  premendo la combinazione di tasti CTRL +  MAIUSC +  ESC
-Cliccate su File (in alto a destra) > Esegui Nuova attività
-Digitate PowerShell

-Digitate (copiate/incollate) quanto segue nel prompt PowerShell:
Get-AppXPackage-AllUsers|Foreach{Add-AppxPackage-DisableDevelopmentMode-register"$($_InstallLocation.)\AppXManifest.xml"}
-Date Invio, lasciate procedere e terminare il processo
-Chiudete la finestra PowerShell e riavviate il Pc.
    Se il comando digitato non fosse riconosciuto o l'operazione non avviata correttamente, chiudete e riaprite la finestra, ripetendo le operazioni iniziali, ma digitando (copiando/incollando), in PowerShell, il comando seguente:
    Get-AppXPackage -AllUsers |Where-Object {$_.InstallLocation -like "*SystemApps*"} | Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register "$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml"}
    -Date Invio, lasciate procedere e terminare il processo
    -Chiudete la finestra PowerShell e riavviate il Pc.


    Qualora anche il secondo comando dovesse riportare errori e non concludere l'operazione, cliccate con il destro su Start > Prompt dei comandi (amministratore), Sì al controllo, e digitate lo stesso comando direttamente nel Prompt dei comandi (amministratore).
    Terminata l'operazione, digitate, sempre nel Prompt, Exit, date Invio, e riavviate il PC.

    Se la procedura non risolve completamente i problemi legati a menu Start, Applicazioni e/o Cortana, la causa è imputabile a corruzione o malfunzionamento dell'Account con il quale accedete al Pc; leggete, dunque, i suggerimenti a riguardo, descritti più in basso.

    La casa di Redmond, fin dalle prime Build della Technical Preview di Windows 10, ha introdotto nuove gesture e funzionalità per i dispositivi muniti di touchpad; se vi trovate il touchpad non più funzionante o con problemi di risposta, recatevi nel sito del produttore del vostro Pc, sezione supporto e driver, controllando la presenza di nuovi driver per il vostro modello di Pc, compatibili con Windows 10.
    Se il produttore in questione non ha ancora reso disponibili nuovi driver, recatevi, da Pannello di controllo, in Gestione dispositivi e avviate, con connessione internet attiva, Aggiorna driver, dopo aver aperto il dispositivo corrispondente, cliccando sulla relativa voce e, quindi, su Driver.
    Questa operazione, partendo sempre dal controllo sul sito del Produttore, va ripetuta per tutti i dispositivi e le schede (Audio, Video, Rete, Bluetooth...) del Pc, qualora presentassero problemi specifici.

    Se avete problemi nell'installazione di aggiornamenti da Windows Update, resettate il suo database con lo strumento dedicato:
    Destro su Start > Pannello di controllo > Risoluzione dei problemi > Risolvere i problemi relativi a Windows Update.

    Lanciate lo strumento e lasciate terminare le operazioni.


    Un'operazione che consiglio di fare a chi non ha una connessione veloce o riscontra un calo nelle prestazioni della velocità di connessione internet è quella di cambiare le impostazioni di default di Windows 10, riguardo la nuova funzionalità di condivisione in rete degli aggiornamenti.
    Recatevi in Aggiornamento e Sicurezza > Windows Update, da Impostazioni, quindi cliccate su Opzioni avanzate e su Scegli come recapitare gli aggiornamenti; mettete la spunta su Pc nella rete locale.
    In questa maniera eviterete di inviare ad altri Pc della rete, in fase di aggiornamento, i file degli update già ricevuti ed installati nel vostro Pc, avendo una rete meno intasata in upload e, di conseguenza, più snella e veloce anche in download.
    Inoltre, coloro che notano difficoltà nella fluidità della navigazione, possono effettuare un
    Reset delle Connessioni di Rete:
    Destro su Start > Prompt dei comandi (amministratore), digitare le seguenti righe, una alla volta, dando Invio dopo ognuna:
    netsh int ip reset resetlog.txt
    netsh winsock reset
    Riavviare il Pc.

    Altra impostazione predefinita da cambiare, se avete un anomalo ed eccessivo consumo di CPU e RAM, è quella riguardante le notifiche sui suggerimenti su Windows.
    Recatevi in Sistema, da Impostazioni, quindi Notifiche e azioni e disattivate Mostra suggerimenti su Windows.

    Per coloro che riscontrano problemi con account utente e password, ricordo le procedure e le impostazioni di Windows 10 a riguardo.

    Fin dai tempi di Windows 8, Microsoft ha introdotto la possibilità di accedere ai Pc utilizzando un account locale o un account Microsoft, dando agli utenti che optano per la seconda soluzione la possibilità di accedere ai propri contenuti da qualsiasi dispositivo ci si colleghi, oltre a poter utilizzare contemporaneamente tutte le Universal App.
    Se accedete al Pc con un account locale, potete utilizzare e lanciare separatamente le singole app, inserendo le credenziali di un vostro account Microsoft.
    Per gestire l'account locale, da Impostazioni > Account, potete scegliere se accedere con o senza password, con un Pin di 4 cifre o con una password grafica.
    Per gestire nome utente, tipo di account o aggiungerne di nuovi: click col destro su Start > Pannello di controllo > account utente.
    Se non volete digitare nessuna password all'avvio del dispositivo, cliccate, sempre in Impostazioni > Account, su Cambia password e lasciate in bianco i campi "Nuova password", confermando.


    Se, invece, vi loggate nel Pc con un account Microsoft e non volete inserire nessuna password all'avvio, cliccate con il destro del mouse sul tasto Start, quindi su Esegui, digitate nel box: Netplwiz e date invio;
    nella finestra di Account utente che vi si aprirà, togliete la spunta alla voce "Per utilizzare questo Pc è necessario che l'utente immetta il nome e la password", cliccate su Applica, inserite la vostra password nei due campi proposti, quindi cliccate su OK e ancora OK.

    Inoltre, in Pannello di controllo > Opzioni di risparmio energia > Richiedi password alla riattivazione > Modifica impostazioni attualmente non disponibili, spuntate Non richiedere password > Salva cambiamenti.
    Da Windows 10 Anniversary Update (Versione1607) in poi: Impostazioni > Account > Opzioni di accesso > Richiedi l'accesso > Mai.

    Per passare da un account Locale ad uno Microsoft e viceversa, sempre in Impostazioni > Account > Accedi con un Account Locale/Microsoft, ripetendo le azioni per la gestione password ogni volta che si passa dall'uno all'altro.

    Se i problemi che riscontrate persistono, prima di procedere ad un eventuale ripristino del Pc, tramite la procedura che vi ho già illustrato in Come recuperare fino a 50 GB di spazio dopo aggiornamento a Windows 10, vi ricordo di dare uno sguardo e di applicare i consigli contenuti nella Guida all'ottimizzazione di Windowsvalida anche per il nuovo Sistema operativo di casa Microsoft.


    Risorse

    Articolo di HTNovo
    Creative Commons License